Chi siamo

Cristoforo Andreoli


Editore


Sono Cristoforo Andreoli, ho lavorato come biologo negli anni '90 nei paesi in via di sviluppo, dove ho mosso i primi passi verso la comprensione delle dinamiche geopolitiche ed economiche globali, soprattutto in relazione alla sostenibilità dei servizi sanitari.

Da quando nel 2012 ho fondato Strategie per Investire, il primo progetto editoriale che raccoglieva articoli economici di esperti del settore, ho scelto come missione quella di diffondere una visione obiettiva e non manipolata dei temi economici e finanziari, due campi in cui è quasi impossibile per il comune lettore avere informazioni indipendenti e disinteressate.

Da allora ho contribuito alla pubblicazione di altri blog, l'ultimo dei quali e forse il piu' famoso è BlockchainTop, in cui i miei collaboratori, esperti del settore, hanno potuto scrivere liberamente su temi poco noti alle masse, come le criptovalute e la blockchain.

Strategie Economiche è il mio ultimo progetto. Un blog che raccoglie il meglio di tutte le esperienze e le collaborazioni della mia vita di editore e aspira ad essere il contenitore di tutte le notizie e gli articoli di valore pubblicati in lingua italiana, non solo di economia, ma anche di politica e geopolitica.

Richard Clarck


Analista Coordinatore


Sono Richard Clarck, laureato in economia alla Columbia University e fin dagli anni universitari collaboratore della J&W Seligman & Co come trader.

Con l'affermazione nei tardi anni '90 delle società di analisi e investimenti su internet ho iniziato la mia carriera in questo mondo, che negli USA si è sempre piu' specializzato nelle diverse sfaccettature dell'investire in borsa.

Stare al passo con le esigenze del pubblico di investitori retail e con i cambiamenti dei mercati ha quasi obbligato le società che operano online a superare in conoscenze e complessità le società tradizionali.

Oggi in America esistono centinaia di società grandi e piccole che studiano e analizzano il mondo della finanza sotto i punti di vista piu' disparati e elaborano modalità di approccio ai mercati che si avvalgono delle conoscenze piu' avanzate anche di discipline apparentemente lontane, come ad esempio la politica, la sociologia e la matematica.

Non ho mai avuto una newsletter pubblica a mio nome, ma ho fatto parte (e tuttora faccio parte) del team di numerose testate del settore, come Stansberry Research, Agora, Angel Publishing e Paradigm Press

Ho lavorato con alcuni degli analisti piu' famosi in America, come Dan Ferris, Matt Badiali, Zach Scheidt e Alan Knuckman.

Quando mi è stato proposto di collaborare a una newsletter per il pubblico italiano, ho pensato subito che sarebbe stato come trasferire in una nuova terra vergine un patrimonio di conoscenze che ha avuto quarant'anni di tempo per evolversi e maturare ed è tuttora in continua trasformazione.

Questa strana sfida mi ha costretto a guardare al mio lavoro da un punto di vista diverso. Ho cercato di vedere le cose dal di fuori per selezionare cosa c'è di davvero utile e innovativo nei vari team, scuole di pensiero e gruppi di studio che ho frequentato e di cui in alcuni casi ancora faccio parte.

Cosi', a forza di ridurre tutto all'essenza, in Strategie Portfolio, il servizio che Strategie Economiche ha dedicato a chi cerca analisi e suggerimenti operativi per il trading di borsa, ho "tradotto" la complessità dell'approccio americano in uno schema che risulta estremamente semplice per il lettore.

Il risultato finale di tutto questo adattamento delle conoscenze americane a un pubblico cosi' diverso, è un sistema di investimento che fa uso di tecniche speculative, anche estreme, per finalità completamente conservative.

Strategie Portfolio frammenta e parcellizza la potenza dei trade speculativi in una operatività che riesce a ottenere alti rendimenti investendo piccole somme.

In Strategie Portfolio si riduce il rischio soprattutto riducendo l'entità del singolo trade.
Piu' di trent'anni di esperienza con i migliori trader mi hanno insegnato infatti che tutti gli altri modi di ridurre il rischio sono fallimentari, perché riducono anche la possibilità di avere alti rendimenti.

Strategie Portfolio invece realizza quello che per molti è ancora un sogno: ridurre il rischio senza rinunciare ad alti rendimenti. 

Guardando i risultati finora sorprendenti di questo servizio, mi sono fermato a pensare se per caso non fosse riproducibile anche in America.

Certo, senza il contributo delle analisi e dei dati che continuamente vengono prodotte dalle società che ho citato prima, non avrei la possibilità di prendere decisioni operative da trasmettere ai lettori di Strategie Portfolio. Ma alla fine non si tratta della semplice somma delle parti...

I trade di Strategie Portfolio sono allo stesso tempo il prodotto delle immense possibilità di analisi e interpretazione dei dati delle migliori testate americane, ma sono anche l'impronta digitale del mio personale stile di trading.

Sono immensamente grato a Cristoforo Andreoli e a Strategie Economiche di avermi permesso di creare qualcosa di impensabile (se i miei colleghi seguissero questa newsletter, non crederebbero ai loro occhi...) ma soprattutto, sono molto soddisfatto di poter dare al pubblico italiano un servizio di cui penso ci fosse davvero bisogno!

I nostri partners

Strategie Economiche collabora con le principali società di analisi finanziaria americane per monitorare oltre 50 settori produttivi, 12 mercati finanziari, 27 indici, 118 indicatori statistici, 23 algoritmi, 8 sistemi di asset allocation.