fbpx

Ecco i primi, clamorosi risultati della nuova borsa cinese

L’apertura della nuova borsa cinese dedicata alle aziende più giovani e aggressive della Cina interna è un argomento oscurato dai media che noi di Strategie Economiche stiamo seguendo da mesi.

In breve, fino a oggi i Cinesi non potevano comprare nelle borse della Cina interna le aziende corrispondenti ai nostri Google e Apple. Avevamo perciò ipotizzato che il progetto cinese di aprire un nuova borsa fatta apposta per queste società, avrebbe fatto confluire enormi capitali nelle casse di queste aziende, facendone lievitare il prezzo (tutti i dettagli sono nel nostro ultimo articolo).

Oggi per la prima volta sono in grado di darti un’idea del terremoto che questa nuova borsa porterà nelle quotazioni delle aziende cinesi.

Infatti, l’ultima settimana la Suzhou HYC Technology, un’azienda che fabbrica strumentazione elettrica, è stata la prima ad essere quotata nella nuova borsa. E se l’interesse dei trader cinesi per questa IPO è un’indicazione di ciò che succederà nei prossimi mesi, devo dire che forse le nostre previsioni erano addirittura troppo moderate rispetto alla realtà.

Nella nuova borsa dello Shanghai Stock Exchange chiamata “Star market” (il nome per esteso è “Science and Technology Innovation Board”) l’offerta di azioni della HYC Technology è stata superata di 300 volte dalle richieste di acquisto.
In altre parole, i trader hanno piazzato ordini di acquisto 300 volte superiori rispetto alla disponibilità delle quote!

Questo ha permesso a una azienda tutto sommato modesta di raggiungere una capitalizzazione di mercato di 1,4 miliardi in dollari!

Se tale è il risultato per un’azienda che produce aggeggi elettrici, cosa succederà alle grandi aziende cinesi high-tech quando entreranno in gioco?

Più di 120 aziende hanno già fatto domanda per essere quotate allo Star Market, inclusi i grandi produttori di robotica e biotech, veri giganti dell’industria cinese.

Entro i prossimi due mesi, già 20 di queste nuove aziende entreranno per la prima volta nello Star Market dando inizio, molto probabilmente, a una bolla high-tech simile a quelle che abbiamo visto nelle borse americane nei decenni scorsi.

Siamo quindi a poche settimane da un fenomeno speculativo che potrebbe regalarci rendimenti di grande interesse.

Contrariamente al solito, quest’anno l’estate non sarà un periodo “morto” per i traders, almeno per quelli che seguono il nostro servizio di trading Strategie Portfolio.

Molto prima dell’arrivo di questa bolla speculativa, noi ci siamo già messi al lavoro, mettendo a segno una sfilza di trade ad alto rendimento della durata di pochi giorni, sfruttando semplicemente la pubblicazione dei bilanci trimestrali delle aziende americane:

I nostri trade sono rivoluzionari rispetto a quello che ti propongono altri servizi di investimento italiani, perché la nostra capacità di monitoraggio dei mercati e dei trend globali è enorme, grazie alla collaborazione con oltre una diecina di società americane dotate di algoritmi e sistemi di analisi che non esistono altrove.

Per questo, mentre i nostri concorrenti fanno pubblicità offrendoti servizi su servizi che danno l’impressione di aumentare il valore del loro prodotto, noi faremo sempre la nostra “monotona” e forse “noiosa” pubblicità mostrandoti lo storico dei nostri trade mese per mese con i rendimenti ottenuti…

Sarà noioso…sarà poco stimolante, ma noi abbiamo un solo obiettivo: alti rendimenti fatti con modiche cifre investite. Quindi i rendimenti dei nostri trade sarà l’unica cosa che vedrai nelle nostre pubblicità!

Prova Strategie Portfolio per un mese!

Spread the Word
  • 4 Luglio 2019
  • News
>